You are here: Home » Carte Di Credito » Carte Revolving : Carte Di Credito O Prestiti Portatili ?

Carte Revolving : Carte Di Credito O Prestiti Portatili ?

Quando si parla di carte di credito molto spesso si fa una tremenda confusione tra carte “normali” e carte revolving, in molti pensano che si parli della stessa tipologia di carta di credito ma in realtà non è affatto così!

Carte Revolving

Una carta revolving è infatti un vero prestito “portatile” poiché i possessori di tale carta hanno in fatti una linea di credito continua che mette a disposizione del cliente una somma che poi verrà ripagata a rate, insomma le carte revolving non sono altro che dei prestiti non finalizzati sotto forma di carta di credito. La particolarità delle revolving è la ricaricabilità continua della carta, poiché infatti il possessore della carta pagando man mano le rate dei prestiti ricevuti rende continua e riutilizzabile la sua revolving.

Una carta revolving può essere richiesta nel nostro paese da persone in età compresa fra i 18 ed i 70 anni presso gli uffici di banche o istituti di credito, anche se in alcuni casi è possibile inoltrare la richiesta online. Per richiedere tale carta sono sufficienti documenti di identità e che attestino la situazione finanziaria del richiedente, in alcuni casi si può richiedere anche senza essere correntisti dell’istituto presso il quale si effettua la richiesta anche se spesso può essere necessario. Le carte revolging vanno autenticate, una volta avute, con una firma sul retro, e possiedono un proprio PIN personale e da tenere assolutamente segreto, l’importo del fido concesso con queste carte varia solitamente da un minimo di 1.500 € sino ad un massimo di 5.000 €,

Ora che abbiamo visto come funziona la carta e qual’è la sua differenza rispetto ad una normale carta di credito cerchiamo di vedere un attimo come comportarsi quando si vuole inoltrare una richiesta; le carte revolving come abbiamo visto danno vita a veri e propri prestiti e pertanto prima di fare la richiesta è assolutamente necessario controllare il TAN ed il TAEG al quale il prestito viene, appunto, concesso. Esattamente come avviene per i prestiti finalizzati banche ed istituti di credito applicano dei tassi diversi tra loro ed a condizioni differenti pertanto è assolutamente consigliato controllare diverse offerte di diverse banche prima di scegliere quella più adatta al proprio caso specifico, così facendo infatti è possibile, scegliendo un buon tasso di interesse, risparmiare davvero un bel gruzzolo.