You are here: Home » Prestiti Inpdap » Prestiti Inpdap, Caratteristiche E Piccolo Prestito

Prestiti Inpdap, Caratteristiche E Piccolo Prestito

L’Inpdap è un ente di previdenza sociale il quale eroga annualmente dei prestiti a condizioni estremamente agevolate, l’ente infatti predispone un fondo più o meno ampio a seconda della propria disponibilità di bilancio e tramite questo propone dei prestiti a condizioni estremamente favorevoli destinai ai dipendenti pubblici e privati ed ai pensionati iscritti a tale ente. I prestiti predisposti dall’Inpdap vengono erogati sia direttamente che indirettamente: direttamente significa che il prestito avviene tramite lo stesso ente mentre indirettamente il prestito viene erogato tramite delle convenzioni che anno dopo anno vengono stipulate con delle banche o degli istituti finanziari.

prestiti inpdap

Va sottolineato immediatamente un aspetto, l’ente non ha nessun obbligo nell’erogare prestiti e pertanto c’è la possibilità tutt’altro che rara che i fondi erogati non siano sufficienti a coprire tutte le richieste ricevute dall’Inpdap, in questi casi vengono stilate delle graduatorie nelle quali ovviamente vengono indicati secondo alcuni parametri consultabili sul sito dell’ente gli aventi diritto.

L’adesione al Fondo Credito con il quale l’ente finanzia i suoi prestiti si intende come obbligatoria per tutti i dipendenti iscritti all’Inpdap mentre è facoltativa per i pensionati e per i lavoratori iscritti ad altri enti; si noti che qualora non si abbiano le necessaria credenziali per accedere direttamente a questi prestiti si può sempre provare la via indiretta rivolgendosi ai prestiti in convenzione di cui abbiamo parlato qualche riga più su.

L’Inpdap offre solitamente tre diverse tipologie di prestiti, il prestito pluriennale garantito, il prestito pluriennale diretto ed il piccolo prestito. Il piccolo prestito è un prestito personale il cui importo può oscillare da un minimo di uno sino ad un massimo di otto mensilità del proprio stipendio (al netto) e che può essere ripagato con piano di ammortamento che va da uno sino a quattro anni, tale prestito non richiede alcune spesa aggiuntiva da sostenere. Con il termine prestito pluriennale diretto si intende invece una vera e propria cessione del quinto rimborsabile in un tempo che va da un minimo di cinque sino ad un massimo di dieci anni. Anche il prestito pluriennale garantito è una cessione del quinto rimborsabile dai cinque ai dieci anni ma è tuttavia erogato da società finanziari o istituti di credito convenzionati con l’Inpdap, il termine garantito ci indica il fatto che l’ente lo garantisce dai rischi di decesso dell’iscritto prima che sia estinta la cessione, di cessazione del servizio senza diritto ad alcuna pensione e dalla riduzione dello stipendio del cedente, l’ente dunque rende praticamente meno difficile ottenere questo finanziamento presso gli istituti convenzionati.

I prestiti Inpdap sono concessi con tassi estremamente favorevoli e vengono solitamente effettuati meno controlli per ottenerli dato che l’ente rientra del prestito attraverso lo stipendio del cedente, come si diceva dunque la richiesta per ottenere questi prestiti è molto alta e deve essere rapportata ad un fondo che invece è limitato. Per avere maggiori informazioni riguardanti soprattutto le modalità di richiesta del prestito è sufficiente consultare le pagine dell’ente dove i bandi spiegano le modalità di accettazione delle richieste e dove è possibile scaricare tutti i moduli necessari.