You are here: Home » News » Prestiti Più Trasparenti Dal 1° Giugno 2011

Prestiti Più Trasparenti Dal 1° Giugno 2011

Prestiti più trasparenti: in futuro si potrà sperare in una maggiore chiarezza e in regole più trasparenti per quanto riguarda i finanziamenti. E’ stata infatti recepita dal decreto legislativo 141/2010 una direttiva europea che permetterà di muoversi più agevolmente nella giungla di offerte dei prestiti. Le novità assolute riguardano il Taeg, il rimborso anticipato e il modello in fase di richiesta.

prestiti

I dettagli

Da1° giugno 2011 nuove possibilità per avere finanziamenti più trasparenti. Secondo le disposizioni della Banca d’Italia, chi richiede un prestito avrà a disposizione in fase preliminare un modello standard così denominato: “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori”; La novità assoluta e importante riguarda il fatto che il cliente avrà in questo modo a disposizione la possibilità di confrontare più offerte e orientare la sua scelta verso la convenienza maggiore.

In un articolo del Sole 24 ore sono dettagliatamente presentate tutte le novità. La prima riguarda il Taeg che deve essere ben specificato nel foglio informativo. Nella pubblicità il Taeg non potrà essere scritto in piccolo a fondo pagina, ma dovrà essere ben specificato.

Le novità riguardano anche il diritto di recesso e l’estinzione anticipata: chi accede ad un prestito potrà recedere dal contratto entro 14 giorni dalla firma, senza spese né commissioni. Inoltre il consumatore ha la facoltà di estinguere anticipatamente il finanziamento, con diritto alla riduzione del costo totale.

Il provvedimento della Banca d’Italia nasce con l’obiettivo di fare chiarezza in una materia dove erano molti a fare “furbi”. Un passo in avanti nella tutela e protezione del consumatore.